Analisi della composizione corporea

Per l’analisi della composizione corporea, il corpo umano è composto principalmente da 4 elementi:

  • Acqua
  • Grasso
  • Proteine
  • Minerali

Questi elementi possono essere presenti in quantità e proporzioni diverse determinabili attraverso la BIA (analisi della impedenza biometrica).

Come funziona?

Si fa attraversare il corpo da una leggera corrente elettrica e si misurano il voltaggio presente nel corpo e la resistenza che la corrente incontra nel suo passaggio.
Maggiore é la quantità d’acqua, minore sarà la resistenza o impedenza.
Dato che le cellule muscolari contengono più acqua di quelle di grasso, più il passaggio sarà rapido quanta più massa muscolare ci sarà.

I normali bioimpedeziometri considerano il corpo come un unico cilindro e misurano un solo valore di impedenza per tutto il corpo.
Per l’analisi utilizzano una sola frequenza e considerano solo 1 lato del corpo, affidandosi a calcoli empirici standardizzati per il resto della valutazione.
Perchè questo è sbagliato?
L’ impedenza dipende da molte variabili come lunghezza e superficie, pertanto dimensioni diverse generano valori di impedenza molto diversi.
Il tronco per esempio, grazie alla sua forma larga e corta, porterà ad un valore di impedenza di per sè molto basso e se considerato nel totale falserà moltissimo il risultato.
Il nostro corpo è infatti da considerarsi come formato da 5 cilindri con differenti lunghezze e larghezze.
Per una corretta analisi, ogni cilindro deve essere analizzato separatamente e non con 1 sola frequenza, ma con multifrequenze ad ampio spettro capaci di restiturci una misurazione sia dell’acqua intra che extracellulare.

Per garantire risultati precisi e riproducibili, su inBody sono presenti non 2, ma ben 8 elettrodi tattili.
Questi elettrodi sono posizionati in modo che l’utente sia “costretto” a trovarsi sempre nella solita posizione durante la misurazione, inoltre la misurazione in posizione eretta garantisce che l’acqua sia rilevata nella sua posizione “reale” e non falsata da una posizione sdraiata.

Perchè inBody è così speciale?

Con InBody, possiamo misurare in modo DIRETTO la nostra composizione corporea e non solo “stimarla” in base a fattori (come età, peso, ecc.) che poco hanno a che fare con i nostri tessuti (sappiamo tutti che un 20enne può essere ben meno tonico di un 50enne).
Ogni zona del nostro corpo sarà scansionata separatamente e ci permetterà di avere un’immagine precisa della distribuzione dei nostri tessuti.

Grazie alla lettura dei risultati sarà possibile impostare un programma davvero efficace.

Scrivici un'email

Newsletter

Pin It on Pinterest

Share This